Corsa del Principe di Soragna

La partenza da Salsomaggiore e l’orografia del territorio, fanno si che si parta da Salsomaggiore 159 metri. slm e si arrivi a Soragna a 49 metri. slm. Dopopoco meno di 29 km. La partenza , in contemporanea con le altre gare, avviene da Salsomaggiore all’inizio di Via Matteotti, un lungo rettilineo che permette ai maratoneti ed agli altri corridori di poter impostare il proprio ritmo con tranquillità. Ed è proprio l’uscita dal centro Termale che dopo una deviazione a sx permette ai corridori di procedere veloci sino a Ponte Ghiara, poi sempre dritti sino alla rotonda di Vaio, quindi si transita sotto il ponte della Ferrovia e si arriva alle porte di Fidenza. Prima una rotonda poi alla seconda si devia in via Trento per immettersi sulla via Emilia verso Piacenza, subito a dx dopo 200 metri circa si devia a destra in via Berzieri poi a sinistra Via Frate Gherardo poi lo spettacolare passaggio davanti al duomo di Fidenza . Dalla curia Vescovile si gira a dx in Via Cavour e si sale sino in piazza Garibaldi, qui i corridori proseguono in direzione Via Berenini per poi girare a Sinistra in Via Gramsci , verso la stazione per fuoriuscire dalla città imboccando il sottopassaggio della Ferrovia x prendere via Marconi. Alla rotonda si prende a destra per il quartiere artigianale " Carzole" il percorso è parallelo alla ferrovia sino a Parola dove si entra dopo aver attraversato il Rio omonimo. All'uscita della frazione si devia a sinistra alla rotonda per Casalbarbato quindi molino Battioni ingresso in Priorato per poi scavalcare l' A1 sull'unico cavalcavia rimasto ed entrare in Fontanellato lasciando la pasticceria Capetta a sinistra e la Scuola Media a destra. Si entra imboccando Via Peracchi, da lì i corridori deviano davanti alla trattoria del Teatro e si dirigono in Gazzera entrando in via Costa per uscire dal Paese in direzione Paroletta, Soragna. I corridori usciti da Fontanellato iniziano a gestirsi la corsa in solitudine, le campagne circostanti si estendono a perdita d’occhio ed è qui che l’atleta provetto o l’i stancabile faticatore deve trovare i motivi più reconditi per utilizzare bene le forze residue. Dal 25° Km al 28° si procede per Soragna che si attraversa tutto d’un fiato costeggiando la rocca Meli Lupi penetrandola dalla porta principale. E’ qui forse l’aspetto artistico più interessante: dalla porta principale del Castello chi non ha fretta d’arrivare o paura di spezzare il ritmo, può transitare nel cortile interno attraverso il corridoio della dimora del Principe , fare 2 + 2 gradini e, dirigersi per uscire attraverso il giardino della Rocca sulla strada principale. All’uscita della Rocca Meli Lupi è posto l’arrivo della Corsa del Principe.